TOP

STUDI POLESANI
NUOVA SERIE 7/8

20 

ARCIDUCHESSE, SCIENZIATE, EDUCATRICI E LETTERATE NEL POLESINE TRA XVII E XIX SECOLO
Il travagliato cammino dell’emancipazione femminile

Collana: Studi polesani
Anno: 2014
Pagine:  272, ill.
ISBN:  9788865660461

Descrizione

arciduchesse-scienziate-educatrici-e-letterate-savracopertaLa casuale coincidenza di poter disporre per il 2013 di sette saggi riguardanti quattro profili di singolari personalità femminili, rappresentative e testimoni della realtà sociopolitica e culturale del loro tempo a Rovigo e nel Polesine, è stata decisiva per indurre la Redazione del periodico della Minelliana a raccoglierli in un’unica edizione più consistente, che giustifica il ritardo nella stampa a febbraio 2014.

La sovra copertina di questo numero di Studi Polesani intende sottolineare la connotazione monografica dell’opera, alla cui pubblicazione Cassa di Risparmio del Veneto è orgogliosa di aver dato il proprio contributo.

La sequenza cronologica infatti dei quattro profili che riguardano specificatamente: Maria Maddalena, Arciduchessa d’Austria e Granduchessa di Toscana; Cristina Roccati, terza donna laureata in Europa; Emma lettoni, allieva del Carducci, pedagogista ed insegnante, e la letterata-poetessa Lydia Piva, copre l’arco di tempo compreso tra il XVII e XIX secolo, offrendo al lettore la rara opportunità di verificare dal vivo e in profondità, attraverso questi spaccati di vita, le azioni, i pensieri e gli scritti che costituiscono documenti e tappe del travagliato cammino dell’emancipazione femminile e del riconoscimento della pari dignità umana anche alla donna.

Un dovuto riconoscimento e ringraziamento va pertanto agli autori, studiosi e ricercatori, estensori delle rispettive biografie:

  • Enrico Zerbinati, Presidente Accademia dei Concordi, per Maria Maddalena, Arciduchessa d’Austria e Granduchessa di Toscana;
  • Marta Cavazza, Università degli Studi di Bologna, Antonella Turri, Accademia dei Concordi, Giuseppe Ongaro, Centro per la Storia dell’Università degli Studi di Padova, e Sandra Secchi Olivieri, Università degli Studi di Padova, per Cristina Roccati e presenze femminili nelle Accademie Venete del ‘700;
  • Antonello Nave, storico Minelliana e Accademia dei Concordi, per entrambi i profili di Emma Tettoni e Lydia Piva.

Si è così arricchito il Pantheon della figure illustri del Polesine, che ci auguriamo possa entrare a far parte del bagaglio culturale individuale e collettivo di un numero sempre maggiore di generazioni polesane.

Giovanni Costa
Presidente Cassa di Risparmio del Veneto

Presentazione del Presidente
Cassa di Risparmio del Veneto Giovanni Costa

Enrico Zerbinati
Maria Maddalena
Arciduchessa d’Austria e Granduchessa di Toscana a Castelguglielmo

Marta Cavazza
Cristina Roccati di Rovigo
La terza donna in Europa laureata all’Università di Bologna 1751

Antonella Turri
Cristina Roccati: per un profilo biografico

Giuseppe Ongaro
Cristina Roccati tra le presenze femminili nell’Accademia dei Ricoverati nel Settecento

Sandra Olivieri Secchi
Microcosmi femminili e circolazione delle idee a Venezia e nel Dominio nell’età dell’Illuminismo

Antonello Nave
Emma Tettoni corrispondente carducciana a Rovigo, tra scuola, letteratura e “libero pensiero”
Lettere di Emma Tettoni a Giosuè Carducci (1883-1890)

Antonello Nave
Lydia Piva, Lettere al fratello Gino. Poesie edite e inedite

Designed by erreland