TOP

Esaurito!

SQUADRISMO DI PROVINCIA
LA NASCITA DEI FASCI DI COMBATTIMENTO IN POLESINE (1920/21)

10 

di Michelangelo Bellinetti

Testimonianze di Pino Bellinetti e Gino Finzi
Presentazione di Alessandro Roveri

Collana: Polesine Contemporaneo
Anno: 1985
Pagine: pp. 162, n. 28 ill.
ISBN:

Esaurito

Descrizione

Michelangelo Bellinetti, nato a Padova nel 1941, di professione giornalista, vive a Verona dove lavora a “L’Arena”, il più antico quotidiano delle Tre Venezie.
Per diverso tempo si è impegnato attorno al testo originale del brogliaccio, al quale lo zio — Pino Bellinetti, il fondatore dei Fasci di combattimento di Rovigo — aveva affidato nomi e vicende dei primi fascisti e delle loro azioni squadristiche compiute tra l’autunno del 1920 e la primavera del ’21 in Polesine.

Attraverso testimonianze, documenti, atti parlamentari, resoconti giornalistici, ricerche biografiche e ambientali, l’autore è riuscito, nell’assoluto rispetto del manoscritto originale, a ricostruire un eccezionale “spaccato” sociale e politico della provincia di Rovigo, dove in quel tempo si misuravano, fra gli altri, tre uomini fatalmente legati da una medesima sorte tragica: Giacomo Matteotti, Aldo Finzi, Giovanni Marinelli.

Accanto a quest’opera di recupero storico, l’autore presenta inoltre un singolare documento. Per la prima volta dopo sessant’anni di silenzio, Gino Finzi, fratello di Aldo e superstite capo dello squadrismo polesano, illustra attraverso un suo diretto intervento le ragioni per le quali aderì al fascismo, narra le imprese che lo videro protagonista e racconta perché i socialisti lo chiamarono “Finzi dalle bande nere”.

Le testimonianze di due tra i più eminenti protagonisti fascisti del tempo e la particolareggiata cornice storica dentro la quale queste sono state collocate, pongono di fatto “Squadrismo di provincia” come opera imprescindibile per conoscere, appunto, i fermenti, gli uomini e le azioni che caratterizzarono in Polesine l’origine e il sorgere del movimento fascista.

In copertina:
G. Klimt, Decorazione per libro, in «Ver Sacrum», 1898

Presentazione di Alessandro Roveri

Michelangelo Bellinetti, Introduzione

Pino Bellinetti, Diario

Gino Finzi, Memoriale

I protagonisti: C. Altieri – A. Ballotta – I. Balbo – C. Baratto – G. Beghi – A. Bellinetti – G. Bin – T. Biscuola – I. Bonomi – R. Boscolo – C. Braga – A. Brasolin – G. Broglio – C. Candiollo – U. Casalicchio – A. Casalini – P. Cipriani – M. Culatti – A. De Gasperi – C.A. De Paoli – G.C. Dona’ – R. Farinacci – I. Ferrari – G.B. Ferrari – D. Gallani – C. Garbato – P. Goggia – D. Grandi – U. Klinger – T. Lanzone – L. Lanzoni – G. Mariotti – G. Matteotti – U. Merlin – F. Misiani – L. Monti – A. Fortunato Oroboni – U. Pasella – L. Pavanello – L. Pani – M.M. Pesante – D. Rizzo – R. Rondina – E. Secco – L.I. Tamassia – C. Tiengo – P. Toma – L.G. Vallin – E. Ventura – C. Zanella

Designed by erreland