TOP

FRANCESCO BARTOLI
ARTE E TEATRO NELL’ITALIA DEL SETTECENTO

15 

di Rosalba Milan
Presentazione di Franco Bernabei

Collana: L’albero d’oro
Anno: 1990
Pagine:  160, n. 44 ill. b/n e 17 col.
ISBN:  
Categoria: Tag:

Descrizione

Dalla formazione all’abbandono dell’attività teatrale
L’ambiente bolognese ed il primo approccio con il mondo dell’arte
Dall’incontro con Teodora al soggiorno bergamasco
La guida d’Italia
Altri esempi della Notizia
Le guide di Trento e di Cesena
Le notizie istoriche de comici italiani.

A Rovigo: “la quiete dopo la tempesta”
Le prime amicizie rodigine
Il conte Girolamo Silvestri, i pittori Brancalion e Benatelli
Il rapporto iniziale con Pietro Brandolese e la guida di Rovigo
La descrizione del padovano; aspetti e problemi
L’elaborazione de “Le pitture, sculture e architetture in alquanti luoghi del Polesine” e la corrispondenza del Brandolese
Le ultime notizie

Appendice: Materiale inedito / le lettere di Francesco Bartoli
Epistolario Bartoli-Brandolese
Descrizione di Cesena
Notizie delle pitture di Arquà, Monteortone, Montagnana, Este, Monselice
Aggiunta alla guida del Polesine con notizie su Adria, Lendinara, Fratta, Badia, Crespino, Garofolo, Mela- ra, Papozze e Villanova del Ghebbo
Bibliografia

 

È un’opera che ha il merito di restituire la figura di questo erudito settecentesco, disegnandola e rilevandola nel vario panorama culturale italiano e veneto e nella sua multiforme attività di attore comico, di letterato e di fervido ricercatore di cose d’arte, che ha intessuto fertili contatti con il mondo dotto di mezza Italia a cominciare dal Verci di Bassano, l’Ansaldi di Pescia, il Bernardi di Lucca, del Carrara di Bergamo, del Crespi di Bologna, dello Zanetti di Venezia fino ai polesani Brandolese e Silvestri.
Di particolare interesse inoltre è la copiosa corrispondenza Bartoli-Brandolese pubblicata per la prima volta, in appendice.

Designed by erreland